30 Mei 2024

Come funziona la carta prepagata e come scegliere la più adatta

5 min read

 Una carta prepagata è uno strumento di pagamento che funziona come un portafoglio elettronico. La puoi usare per effettuare acquisti solo se prima ci carichi denaro sufficiente a coprire il costo.

A découvrir également : Caoa Chery iCar é o novo elétrico mais barato do Brasil

<!–

–>

En parallèle : Kasus Toshakhana: Nawaz Sharif mengatakan Pak Hakim mendukung mantan PM Imran

In questa guida scoprirai:

<!–

–>
<!–

–>

●      come scegliere la migliore carta prepagata,

●      quali sono i pro e i contro di questo strumento finanziario.

●      la differenza tra carta prepagata, carta di debito e carta di credito.

https://racoonbuzz.com/wp-content/uploads/2023/08/1690786058-3-coop-3.gif-3.gif

Quali sono gli elementi da considerare quando si sceglie una carta prepagata

Ecco alcuni dei fattori da valutare per una decisione basata sulle tue esigenze e preferenze.

https://racoonbuzz.com/wp-content/uploads/2023/08/1690786058-3-coop-3.gif-3.gif
  1. Costi → Verifica i costi associati all’emissione, al rinnovo e alla ricarica. In genere la chiusura della carta non prevede spese extra, ma controlla anche questo elemento

  2. Limiti di spesa → Alcune carte prepagate possono avere limiti di spesa giornalieri o settimanali.

    <!–

    –>

  3. Limiti di prelievo → Le prepagate possono avere limiti ai prelievi in contanti giornalieri o settimanali.

  4. Utilizzo all’estero → Se prevedi di usare la carta prepagata all’estero, verifica se la carta permette la gestione di valute straniere e le eventuali commissioni di cambio.

  5. Facilità di ricarica → Valuta la facilità di ricarica, ad esempio se è possibile ricaricare la carta online, tramite app, presso gli sportelli bancomat o presso i negozi convenzionati.

  6. IBAN → La carta ha un IBAN oppure no?

Prima di scegliere una carta prepagata, è consigliabile confrontare le diverse opzioni disponibili sul mercato e leggere con attenzione i termini e le condizioni del servizio per comprenderne i costi e i limiti associati.

Quali sono le differenze tra una carta di credito, una carta di debito e una carta prepagata

●      Carta di credito → l’istituto che emette la carta copre il costo iniziale dei tuoi acquisti, poi l’utente della carta rimborsa la spesa con gli interessi concordati.

●      Carta di debito → l’utente usa la carta per spendere i soldi presenti sul conto corrente bancario associato alla carta.

●      Carta prepagata → la carta ha accesso a una riserva di denaro separata dal conto corrente. L’utente può spendere solo in base a quanto ha caricato sulla carta.

La differenza tra le carte prepagate e le carte di debito in teoria è netta. Le carte prepagate richiedono di caricare denaro sulla carta prima di poterla utilizzare, mentre le carte di debito ti consentono di utilizzare i fondi presenti sul tuo conto corrente bancario.

Tuttavia, ci sono eccezioni in cui le due tipologie si sovrappongono.

Per esempio, alcune banche offrono carte di debito prepagate, che funzionano come una normale carta di debito, ma ti consentono anche di caricare denaro sulla carta per limitare la spesa. In Italia poi il termine carta prepagata viene spesso usato in maniera indiscriminata per includere entrambe le categorie.

Quali sono i vantaggi di una carta prepagata

  1. Non rischi debiti → Con la carta prepagata non ti ritroverai mai a spendere più soldi di quelli che hai davvero a disposizione.

  2. Sicurezza → Le carte prepagate sono protette da un codice PIN e possono essere bloccate in caso di smarrimento o furto.

  3. Accesso ai servizi online → Molte carte prepagate sono associate a un conto online che ti consente di controllare il saldo della carta, visualizzare le transazioni e gestire la carta in modo semplice e veloce.

  4. Accessibilità → Alcune carte prepagate possono essere richieste anche da chi non ha un conto corrente bancario.

Quali sono gli svantaggi di una carta prepagata

  1. Costi → Alcune carte prepagate possono avere costi associati all’emissione, alla ricarica, all’utilizzo o alla disattivazione della carta. È importante verificare i costi applicati dalla società che ha emesso la carta prepagata.

  2. Limiti di spesa → Le carte prepagate possono avere limiti di spesa giornalieri o settimanali.

  3. Limiti di prelievo → alcune carte prepagate possono avere limiti di prelievo giornalieri o settimanali.

In generale, è importante leggere con attenzione i termini e le condizioni di una carta prepagata per comprenderne i limiti e i costi associati.

Quali sono i costi associati all’utilizzo di una carta prepagata

I costi associati all’utilizzo di una carta prepagata possono variare a seconda della società che ha emesso la carta prepagata. Questi sono alcune delle commissioni più comuni:

  1. commissione di emissione,

  2. commissione di ricarica,

  3. commissione di prelievo da sportello ATM,

  4. commissione per sostituzione della carta,

  5. commissione di inattività,

  6. commissione di utilizzo all’estero,

  7. commissione di conversione valuta.

Come si ricarica una carta prepagata

Ogni carta offre diverse opzioni di ricarica le più comuni sono:

  1. ricarica in contanti presso punti vendita convenzionati,

  2. ricarica online tramite il sito web o l’app dedicata,

  3. bonifico bancario per le carte prepagate con IBAN.

Come si può controllare il saldo della carta prepagata

Ci sono diversi modi per controllare il saldo della carta prepagata, tra i più comuni:

  1. sito web o app dedicata in cui puoi verificare tutte le transazioni effettuate e i costi applicati,

  2. sportello bancomat,

  3. SMS o chiamata al servizio clienti della società che ha emesso la carta,

  4. notifiche push sullo smartphone.

Alcune banche e istituti poi hanno anche filiali sul territorio a cui il cliente può rivolgersi.

Cosa succede se si perde o viene rubata una carta prepagata

Se si perde o viene rubata una carta prepagata, è importante agire tempestivamente per bloccare la carta e prevenire l’utilizzo fraudolento.

  1. Contatta subito la società che ha emesso la carta prepagata per segnalare la perdita o il furto della carta. La società provvederà a bloccare la carta e a verificare eventuali transazioni sospette.

  2. Verifica le transazioni per accertarti che non vi siano acquisti non autorizzati. Se si riscontrano transazioni non autorizzate, è importante segnalarle immediatamente alla società che ha emesso la carta e alle forze dell’ordine.

  3. Cambia il codice PIN in modo da aumentare la sicurezza della nuova carta.

Come si può chiudere un conto legato ad una carta prepagata?

Per chiudere un conto legato ad una carta prepagata, è necessario seguire le istruzioni fornite dalla società che ha emesso la carta prepagata. Di solito, il processo di chiusura del conto prevede i seguenti passaggi:

  1. consuma il saldo residuo o trasferiscilo su un altro conto,

  2. richiedi la chiusura del conto tramite il sito web o l’app dedicata, oppure contattando il servizio clienti della società che ha emesso la carta prepagata,

  3. verificare la conferma di chiusura del conto da parte della società.

In genere questo processo non ha costi associati, ma ogni società segue una propria procedura con regole stabilite nel contratto di attivazione del conto o della carta prepagata. Assicurati di leggerlo con attenzione prima di accettarlo.

window.fbAsyncInit = function() {
FB.init({
appId : ‘1598562950632658’,
fb:pages : ‘184294524916160’,
xfbml : true,
version : ‘v2.3’
});
};

(function(d, s, id){
var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0];
if (d.getElementById(id)) {return;}
js = d.createElement(s); js.id = id;
js.src = “https://connect.facebook.net/en_US/sdk.js”;
fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs);
}(document, ‘script’, ‘facebook-jssdk’));

(function(d, s, id) {
var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0];
if (d.getElementById(id)) return;
js = d.createElement(s); js.id = id;
js.src = “https://connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1”;
fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs);
}(document, ‘script’, ‘facebook-jssdk’));

(function(d, s, id) {
var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0];
if (d.getElementById(id)) return;
js = d.createElement(s); js.id = id;
js.src = “https://connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1”;
fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs);
}(document, ‘script’, ‘facebook-jssdk’));